The Golden Ratio: Il Bellissimo Linguaggio Della Matematica

Browse By

L’architetto e illustratore di Caracas Rafael Araujo, prima di creare The Golden Ratio: The Beautiful Language of Mathematics, ha disegnato a mano libera figure sulla natura per oltre quarant’anni. Applicando la sezione aurea nelle sue formule geometriche, Araujo porta in vita la struttura matematica del creato. I sui lavori sono stati presentati in riviste come Wired Magazine ed esposti alla Stanford University così come in molte altre prestigiose gallerie.

The Golden Ratio - Drawing

La natura, per il suo sviluppo, segue spesso le dinamiche della proporzione aurea e l’arte è piena di riferimenti e utilizzi di questa antica formula. Dall’architettura ai dipinti, dalla musica al cinema. Ne sono un esempio la Piramide di Cheope (l’unica tra le sette meraviglie ad essere arrivata intatta sino ai giorni nostri), L’uomo Vitruviano o la Mona Lisa di Leonardo Da vinciLateralus dei Tool, singolo dell’omonimo album del 2001, per la cui composizione è stata sfruttata la famosa proporzione e la Successione di Fibonacci e il film del 1998 Pi greco – Il teorema del delirio di Darren Aronofsky. La sezione fa la sua comparsa, a scopo didattico, anche nel mondo dell’intrattenimento per bambini con Paperino nel mondo della matemagica, cortometraggio della Disney del 1959, diventato ormai cult.
E anche Araujo ha fatto suo questo linguaggio matematico.

The Golden Ratio: The Beautiful Language of Mathematics

Nel 2015 l’artista venezuelano concepisce l’idea per il suo personale capolavoro. Un libro composto da forme naturali, disegnate seguendo la divina proporzione, interamente da colorare. Il progetto è stato finanziato tramite la famosa piattaforma di crowdfunding Kickstarter nel Marzo del 2016 raccogliendo quasi 500k dollari, al fine di pubblicare questo splendido libro, acquistabile su Amazon, al momento, a 23,63 € con Prime.

Spirali, sequenze, proporzioni. La natura ha un bellissimo design e il suo segreto è il rapporto 1,618. Rafael Araujo

 Il progetto spiegato dalle parole del suo creatore

La Galleria

 

Fonti: Wikipedia | Amazon | Rafael Araujo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *