25 POSTS 0 COMMENTI
Divoratrice di fumetti, paladina della raccolta differenziata, e universalmente riconosciuta come portatrice sana di gatti. Parla giapponese inutilmente e molesta le folle tramite crowdfunding e altri sistemi di tortura.

0 1317

‘E iniziato l’autunno, il che per molti suona come “è iniziato il periodo delle nuove stagioni di serie tv”. Sono tante, molte ben fatte, altre meno. Io ho dato il via alle danze con una serie non così conosciuta, ma di ottima qualità a mio parere, terminata (forse) la primavera scorsa in Uk:

In the flesh.

renwalker

Parla di Zombies, ma dimenticatevi The Walking Dead e pensate invece ad una versione meno tamarra e più british di True Blood. La prima serie, andata in onda su BBC3, è una mini di tre puntate, la seconda serie invece alza il tiro a sei puntate.

La storia è ambientata nel villaggio di Roarton nel Lancashire, e ha come protagonista un tardo adolescente, Kieren Walker (Luke Newberry), ex-suicida, che soffre di “Partially Deceased Syndrome“.

Sì, essere Zombie è una malattia, e ne sono affetti tutti i “Rising”, coloro che si sono risvegliati in un particolare lasso di tempo. I Rising, dopo intense cure di riabilitazione e farmaci, sono stati poi reintrodotti nel villaggio, con ondate di fisiologico astio e diffidenza nella comunità.

La famiglia di Kieren ha già nel suo nucleo una serie di figure complesse e ben costruite, dalla sorella soldato Jem (Harriet Cains) della milizia anti-zobies HVF, ai genitori oscillanti tra paure e sferzate di amore parentale.

uktv-in-the-flesh-s01-e01-1

L’animo tormentato di Kieren è solo un primo tassello a cui si agganciano tutti gli altri, creando una geniale panoramica e vari interessanti intrecci.

Uno dei personaggi in cui è facile immedesimarsi (soprattutto per una ragazza stramba come me) è Amy (Emily Bevan), la BDFF, ovvero la best dead friend forever di Kieren.

Kieren-Amy-in-the-flesh-34123310-500-216

Le budella smangiucchiate perciò vengono dimenticate, tra le evidenti critiche alle dinamiche sociali, le problematiche queer, adolescenziali, femminili e maschili trattate con grande delicatezza e la totale assenza delle solite dicotomie “buono” e “cattivo”.

Il vero male è l’ignoranza perpetuata dalla paura di ciò che è altro, e che ha radici profonde che la serie tv sonda senza pregiudizi e paradossalmente con grande realismo.

6017459-low_res-in-the-flesh

Si dice che per i tv series-addicted si sia aperta una nuova fase storica, in cui i “drogati”, dopo aver assaggiato Breaking Bad, provano spasmodicamente tutti gli altri stupefacenti sperando di risentirne gli stessi effetti. Beh, qui stiamo parlando di una sostanza ben composta, che ti lascia un buon sapore e la voglia di assaggiare la terza serie.

0 2118

Oggi volevo mantenermi leggera, un’insalatina e via mi sono detta (ovviamente per iniziare la preparazione psicologica agli imminenti servizi di Studio Aperto sulla prova costume), evitando addirittura di mettere il tonno, che non sia mai dovessi diventare come Kevin Costner.

E poi mi hanno fatto vedere questo: interi paesaggi di formaggio, salmone, mortazza, caramelle e cioccolato creati in studio dal fotografo londinese Carl Warner che ha utilizzato solo cibo fresco per riprodurli (che dopo non si possono mangiare).

Carl Warner viene visibilmente da una lunga esperienza nel mondo della pubblicità (magari avrebbe potuto dare due dritte a Kevin), ed è abituato a realizzare paesaggi con gli oggetti o con i corpi umani. Ma qui ha voluto creare un vero e proprio genere fotografico chiamato Foodscape che inizia con la progettazione in 3D dell’immagine, poi la creazione con il cibo, e infine il consistente lavoro di ritocco in digitale.

Vi dico solo che sono le cinque e ci scappa una bella merenda a base di salumi, asiago e patè di olive.

Buona merenda anche a voi.

1 warner

beloons

cabbge

carl

carl-warner-foodscapes21

foodscapes_mainpic_

gummy

salmon

bread

foodscapes-008

Carl-on-Lettuce-Seascape-Set-SmallWeb

0 1992

L’artista russo VSE OK  ha voluto immaginare la vita reale attraverso gli occhi di alcuni dei personaggi della cultura pop di tutti i tempi utilizzando le action figures.

Dalla colazione preparata dalle manine di fata di Bruce Lee, agli addobbi natalizi di Hulk, fino alla rasatura “dolce” di Sweeney Todd…guardatevele tutte sul suo blog Tumblr, sono molto divertenti.

1

2

3

4

5

6

7

8

 

1lee

2lee

3lee

4lee

5lee

6lee

7lee

8lee

 

al1

al2

al3

al4

al5

al6

al7

0 1366

Dopo le dichiarazioni di qualche giorno fa di ZeroCalcare sul suo blog (è in programma un film tratto da La Profezia dell’Armadillo che vede Valerio Mastrandrea debuttare alla regia), bisogna tenersi informati.

Ti può sempre capitare di aver appena scoperto un nuovo fumetto…macinare con gusto le sue pagine senza scollare gli occhi dalla carta…alzare lo sguardo un attimo, e ZAC!, hanno fatto la versione cinematografica o peggio ancora la serie tv…perciò mai abbassare la guardia e velocità nella lettura che non si sa mai!

 

Iniziamo con un bel punto interrogativo su La vie d’Adèle, trasposizione cinematografica della graphic novel di Julie Maroh Il Blu è un colore caldo. Il film, per chi l’ha visto, lascia prevedere una seconda pellicola, trattando solo due capitoli su quattro: il regista Abdellatif Kechiche ha già detto che non sa se ha voglia di fare il seguito, per cui se volete sapere come va a finire, vi conviene leggere la graphic novel (disegnata, secondo me, malissimo tra l’altro).

le-bleu-est-une-couleur-chaude

 

Per gli amanti del fumetto erotico vintage, sappiate che Barbarella, l’eroina spaziale del francese  Jean-Claude Forest tornerà presto sullo schermo dopo l’ultima versione del ’68 interpretata da Jane Fonda. A dimostrare interesse sono gli Amazon Studios, che hanno commissionato uno script per una serie tv e stanno lavorando ad un pilot.

barbarella

 

Passando alle cose serie,  Darren Aronofsky  presenta il colossal biblico Noah, tratto dall’omonimo fumetto sempre scritto dal regista pazzo, narrando la storia rivisitata dell’arca di Noè. Il cast d’eccezione vede Russell Crowe nei panni del protagonista.  Uscita in Italia prevista per il 10 Aprile.   Ecco il trailer.

noah

 

Sin City’s A Dame To Kill For è l’atteso sequel di Sin City (2005). Tratto dall’episodio omonimo di Sin City, scritto e disegnato da Frank Miller, la pellicola sarà diretta da Rodriguez e Miller stesso. L’uscita negli USA è prevista per Agosto 2014. Non vediamo l’ora.

Sin-City-A-Dame-to-Kill-For

Invece il regista Jonathan Liebesman doveva assolutamente fare l’adattamento cinematografico di Teenage Mutant Ninja Turtles, ovvero le nostre “Tartarughe Ninja alla riscossa” degli anni ’80, riportando sul grande schermo i personaggi dei fumettisti di Kevin Eastman e Peter Laird. Uscita Giugno 2014.

tmntfanposterorreal

Aspettiamo anche X-Men, Days of Future Past, diretto da Bryan Singer, settimo capitolo della saga cinematografica mutante, questa volta ispirato al fumetto culto scritto da Chris Claremont e disegnato da John Byrne.  Tra gli attori, anche l’onnipresente Fassbender e come sempre la pluri-premiata Jennifer Lawrence nel suolo di Mystica. Il film verrà distribuito anche nel formato 3D e in IMAX a partire dal 23 maggio. Qui il trailer

xmen

Domani, 24 Gennaio esce in sala I, Frankenstein (il cui nome, ricordàtelo, si pronuncia Frankenstin). diretto da Stuart Bettie, un live-action basato sulla graphic novel e sulla sceneggiatura di Kevin Grevioux. Trailer

ifrankeinstein

Forse un pò meno conosciuto, ma meritevole di citazione è Sleeper, adattamento della famosa serie a fumetti omonima, scritta da Brubaker e disegnata da Phillips. La Warner aveva già provato una versione con Sam Raimi e Josh Donen alla produzione e Tom Cruise come protagonista, ma il progetto non è mai andato in porto. Lo studio ci sta riprovando, questa volta con Ben Affleck, Matt Damon Jennifer Todd alla produzione. E daje!

sleeper-comic-book-movie

I Marveliani sono anche in trepidante attesa per l’uscita di Captain America, The Winter Soldier, diretto da Anthony e Joe Russo, che vede protagonista Chris Evans. La pellicola è ispirata dal fumetto scritto da Ed Brubaker. Eccovi il trailer in Italiano.

captainamerica

 

Interessante è l’uscita per quest’anno di 300, Rise of an Empire, diretto da Noam Murro, è il sequel del film di Snyder, basato su un’altra graphic novel di Frank Miller. Questa volta Snyder, impegnato a dirigere Man of Steel, non ha potuto seguire la regia ed è accreditato come produttore. Il film si dovrebbe basare su un fumetto originale di Frank Miller, che però non è mai stato pubblicato. Trailer in Inglese qui

300_rise_of_an_empire_2014

 

E infine, sempre seguendo la corrente Marvel, The Amazing Spider-Man 2, secondo film diretto da Marc Webb dopo la trilogia di Sam Raimi. Qui il Sito ufficiale con tanto di trailer

the-amazing-spider-man-2

 

Insomma, nessun amante del fumetto quest’anno dovrebbe lamentarsi, almeno per ora! 🙂

0 1482

pomplamoose

I musicisti possono sfondare sul web? la risposta, per chi è attento alle novità, è ovviamente sì.

Ma quanto dura il successo, si può campare dalle visualizzazioni di Youtube e dalle entrate di iTunes (intendiamo proprio vivere facendo solo quello)??

La risposta, questa volta per chi conosce i Pomplamoose, è ancora una volta sì.

i Pomplamoose (dalla pronuncia americana di pomplemousse, pompelmo in francese) sono un duo di fidanzatini californiani, Nataly Dawn e Jack Conte, entrambi polistrumentisti e grandi sperimentatori dei generi e degli arrangiamenti più disparati.

Hanno iniziato proprio postando i primi video sul loro canale youtube nel 2008, e hanno subito raccolto milioni di visualizzazioni e iscritti.

Ma non si tratta di fortuna, i Pomplamoose hanno costruito un vero e proprio modello di business 100%Web, basandosi fondamentalmente su due pilastri:

  1. produzione di cover ricercate e ben arrangiate di canzoni popolari e orecchiabili, il tutto senza lip-syncing (ovvero i video sono montati in modo che quello che vedi corrisponde realmente a quello che senti (nonostante le innumerevoli sovrapposizioni di voci e strumenti));
  2. trasformazione del loro processo di produzione in un’esperienza per chi guarda e chi ascolta, documentando il making of delle canzoni con una camera non professionale, in modo anche simpatico.

Ora hanno più di 70 milioni di visualizzazioni, più di 100,000 downloads all’anno e circa 382mila iscritti al loro canale, fanno dei concerti dal vivo (non si capisce cosa possa venir fuori da un loro live), appuntamenti di live streaming sul loro sito, e addirittura producono altri musicisti.

Insomma, la coppietta ci sa fare, ascoltateli e dite la vostra!

Angry-Birds-Theme-Song-Pomplamoose

Clicca sull’immagine per sentire l’ANGRY BIRDS THEME

0 920

L’idea di Water light Graffiti , uscita dalla mente di Antonin Fourneau, ha un sapore metallico che sa di tecnologia, elementi naturali e street art.

Si tratta di grandi pannelli composti da migliaia di LED che si illuminano al contatto con l’acqua o con il semplice contatto con le dita umide. L’intento è quello di creare uno spazio in cui i cittadini possano disegnare e lasciare il loro messaggio alla Città. Un messaggio effimero e luminoso degno dei fari di un’auto che l’attraversano.

Water-Light-Graffiti-by-Antonin-Fourneau-1

 

 

 

 

 

 

0 1331

Forse  i disegnatori e gli animatori di famosi cartoni della nostra infanzia non brillavano per malizia e acume, o forse (più probabile) se la stanno ancora ridendo per i loro scherzetti…

Sappiate che dopo aver visto queste immagini, vi porrete domande anche sui gusti sessuali dei Pokemon.

[fonte: Nonsischerzapiù]

 

ninjaturtle

 

mapletown

 

nick

 

jig

 

pokemon

 

nick2

 

pokemon2

 

cinderella

0 1751

Tempo fa in questo nostro articolo riflettevamo sulle differenze tra il porno e la realtà, dandoci risposte gastronomiche.

Se invece prendessimo in considerazione le differenze tra porno e moda? La situazione pare più complicata e i confini molto più labili.

Questo giochino virale creato dall’agenzia di comunicazione di Milano  Nss Factory vi mette alla prova, ma capirete subito che la vostra capacità di discernimento tenderà a vacillare davanti ad una candida baby face tratta da you porn o davanti ad un’espressione di incredibile godimento in una pubblicità che vende l’anticalcare…

Naturalmente l’agenzia non sembra avere intenti di denuncia, anzi, sfrutta a pieno la corrente e la cavalca.

Provate anche voi (e togliete l’audio se siete a lavoro)!

 

47mag_47mag_fashion_or_porn-600x786

0 842

Quando la realtà si fa più bigia, un pò di evasione non fa male. Le illustrazioni di Simòn Prades sono un ottimo coadiuvante all’evasione (e per di più legale).

Nato nell’85 da una famiglia metà tedesca e metà spagnola, ora vive a Saarbrücken, in Germania e insegna illustrazione all’Università di Scienze Applicate di Trier. Usa solo matite, inchiostro e acquerelli per le sue opere, dimostrando una grandiosa manualità.

Un viaggio nel mondo dei sogni, della natura e dei ricordi.

prades-6

prades-5

simon-prades-1

prades-10

prades-9

prades-7

prades-8

prades-2

9_simonprades_11

 

1_hitchcocksimonprades500

Gente Glabra

25 POSTS0 COMMENTI
5 POSTS0 COMMENTI
5 POSTS0 COMMENTI
5 POSTS0 COMMENTI
4 POSTS0 COMMENTI
3 POSTS0 COMMENTI
1 POSTS0 COMMENTI